Un romanzo diverso.

Sta prendendo il volo il mio nuovo libro: UNA DEA QUALUNQUE. Questione di giorni. Spero di far piangere qualcuno e non per tristezza o far sì che qualcuno sbatta un pugno sul tavolo perché si sente tamponato da qualche parte.   Gli scrittori giganti sono spesso senza la minima nota vivace (Doninelli docet), sono così arrivati che non ci si domanda più se sono bravi oppure no, sono piazzati fuori criterium. Forse sono stati scrittori dalla nascita, forse non hanno mai baciato una donna in chiesa, mangiato un panino sotto la pioggia, né contemplato un tramonto in una barchetta tremolante, forse neanche annusato un fiore proni senza strapparlo. Ci sono persone inespugnabili, venute al mondo per descriverlo a loro immagine. Li conosco bene i grandi...

NON PER TUTTI (libero arbitrio, c’è chi ce l’ha e chi no)

NON PER TUTTI (libero arbitrio, c’è chi ce l’ha e chi no)

  La polizia mi ha fermato, dicendo che guidavo male. Io ho detto che non è un reato guidare male.  Sono campionessa italiana di tiro assegno e so scrivere discretamente, ma guido male. Poiché erano molto arrabbiati ho detto anche a loro che le donne hanno la guida spesso rapportata all’umore, io non faccio eccezioni, e in quel momento ero un po’ “indifesa” dallo stress,  gli uomini non sono così: guidano sempre uguale. Ma davvero ho dovuto lasciarli sfogare. Intanto che mi ramanzavano, ho pensato allo stipendio del capo della polizia che, pare, sia superiore a quello di Obama, ma i suoi dipendenti sono autorevolmente poveri. Avrei voluto dire a loro: “Siete la Polizia, distretto di Desenzano? Perchè sapete dei napoletani...

IL CIELO E’ DEI VIOLENTI*(*O’Connor) (choc, brutalità, violenza, comicità, orrore)

IL CIELO E’ DEI VIOLENTI*(*O’Connor) (choc, brutalità, violenza, comicità, orrore)

  Il titolo di questo post è un omaggio a O’ Connor, scrittrice cattolicissima, che utilizza senza vergogna la parola “violenza”, piuttosto che “forza” o “coraggio”, nel riferirsi ai veri  sostenitori della fede. Lettera di un titolare di un’azienda come teste.       “A chi di dovere.       Esimi Signori, conosco la signora Salvotti dall’estate del 2008. Lavora per me da quattro anni. E’ una persona seria, riflessiva, affidabile e riservata. E’ diventata l’elemento migliore della mia azienda formata di 200 collaboratori.     Probabilmente la Salvotti vive il lusso di essere se stessa, c’è assenza di sforzo in lei, ama il suo destino,...

Rabbia Rabbiosa

LA RABBIA COME AMORE AMARE CON RABBIA RABBIOSO AMORE E se la rabbia fosse l’energia eccessiva dell’amore? I problemi non si risolvono, si affrontano. (Ma fate tutti piano che potreste fargli male.) Un’emozione è solo una reazione fisica al pensiero. (Ecco il golfino perché tu non prenda freddo.) Si è responsabili di ciò che si prova. (Posso accompagnarti per un pezzo di strada?) Io no grazie, non voglio che tu mi guarisca, ma che tu mi ami. (Sopravviverò a tutti quelli della mia età. Intanto ti aiuto a scendere le scale.) Sono frasi mie. Le riconoscerei in mezzo a un discorso, come una gatta i suoi cuccioli. Sono i piatti dove mangio tutti i giorni. Mascagni “La cavalleria rusticana”: “Se muoio me ne vado in paradiso se non ci...

Reset

Adadriamo* C’è un sacco di sole da vedere e pensieri liberi da sbandierare. Il cerchio si stringe, o forse si allarga. Io non dormo la notte ascolto strisciare la follia. Tra il popolo della nebbia , mio drago d’oro senza un lamento portavi la tua croce sulla pelle del tuo prezioso damasco. Solo io posso evaporare travasando tutto il tuo isterico spleen come un Primitivo inacidito. *unica mia poesia con il titolo. “Ce n’era uno solo fra noi, e non siamo riusciti a salvarlo.” Talmud Bavli. “Più a fondo vi scava il dolore, più gioia potete contenere”. Gibran, ma naturalmente, non è vero. LA VITA E’ ADDESSO! Io non ho la consolazione che daranno a loro dopo la morte I bambini sono piccoli filosofi greci, sono platonici, sono...

Tutti Come Nessuno (Amare)

Ciò che amo, io, un Produttore di cose inutili: DETTAGLI e OSSIMORI. San Paolo : Ed Egli mi ha detto: «Ti basta la mia grazia; la mia potenza infatti si manifesta pienamente nella debolezza» (2 Corinzi 12, 9). La Grazia Estrema che Emanava fu il Mio Tormento, mi Rese Evitabilmente Succube. Deligere oportet quem velis diligere (Bisogna scegliere chi si vuole amare) – Cicerone E’ MEGLIO SCEGLIERE Mi hanno scritto che sono dura, cruda, aspra e rozza! I miei occhioni si sono inondati di lacrime e con voce rotta ho detto: ecchiss…, ora capisco un sacco di cose importanti! Una è che la mia scrittura non è risciacquatura, non è prosa sotto celofan, non è un informe brogliaccio se si smuovono in tanti! E la seconda che io siringo o sprango, insomma...

Visit Us On FacebookVisit Us On Linkedin

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi