I RISVEGLI dei SONNAMBULI

I RISVEGLI dei SONNAMBULI

IL PRIMO SINTOMO DEL RISVEGLIO è IL SOSPETTO CHE SI STIA DORMENDO (GURDJIEFF) Da anni vedo gente per lavoro. Uno stadio pieno. E certe volte davvero mi sembrano tutti dei ragni ciechi che andando a tastoni cercano una fessura nella loro prigione da dove uscire per la felicità. “Beufs blancs que bavent avec lenteur”, ruminanti rassegnati. -” Amico, cos’hai fatto in tutti questi anni?” -“Sono sempre andato a letto presto”, come nel film di Leone. Dormiamo, fratelli. Dormiamo tutti come poppanti inquieti. Ma un giorno speciale viene per tutti. Un giorno in cui ad un uomo, per esempio, viene incontro una con un vestitino dalla vita come un anello da tenda e un profumo fosforescente. Il sonno da sala operatoria, allora, si...

Fantastico Abisso

POSSIBILE CHE E’ TUTTO QUEL CHE HAI? ( “N’as-tu pas senti t’effleurer le vieil effroi?” Non hai sentito la vecchia angoscia sfiorarti?”)     Ad un certo punto, intorno ai dieci anni, succede l’irreparabile. Hanno insistito che si sviluppasse la seconda mente, quella tecnica perché tu diventassi perfetto a qualcosa, perché tu diventassi automatico, raziocinante, logico. Insistono perché si usi per sempre l’emisfero sinistro, quello del calcolo, dell’astuzia, della disciplina e dell’ordine. Addio creatività, caos, amore, bellezza, intuizioni, originalità e emozioni! L’emisfero destro funzionerà, da ora in poi, solo quando si sogna. Ma anche in un altro caso: quando ci si droga. Ecco...

Visit Us On FacebookVisit Us On Linkedin

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi